ONKIRT PINOT NERO VIGNETI DELLE DOLOMITI IGT ZEHNHOF

 20.00

Il vigneto della selezione Onkirt si trova sul versante destro della Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Bolzano, in una zona coltivata a vigna fin dall’antichità.

Qui, il Pinot Nero di color rosso che rimane all’imperituro brillante e con sottofondo indaco, sprigiona aromi di rosa, ciliegia e acciuga sotto sale e regala un tannino delicato abbinato ad un’elegante succosità.

Colore rosso tenue, che rimane all’imperituro brillante con un sottofondo indaco. Al naso sorgono i tre capisaldi: rosa, ciliegia e acciuga sotto sale. Il tannino delicato accompagna la beva, abbinato ad una elegante succosità.

Le annate, riportate in foto, sono puramente indicative. Se interessati ad una specifica annata siete pregati di contattarci preventivamente.

 

11 disponibili

Descrizione

Il vigneto della selezione Onkirt si trova sul versante destro della Valle dell’Adige, fra le province di Trento e Bolzano, in una zona coltivata a vigna fin dall’antichità. Qui, il Pinot Nero di color rosso che rimane all’imperituro brillante e con sottofondo indaco, sprigiona aromi di rosa, ciliegia e acciuga sotto sale e regala un tannino delicato abbinato ad un’elegante succosità.

UVE: Pinot Nero in assolo
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 13-16°C
PRODUZIONE: 1.000 bottiglie

VIGNETO
Sito nel versante destro della Valle dell’Adige, zona coltivata
a vigna fi n dall’antichità, fra le province di Trento e Bolzano.
TERRENO
Matrice calcarea, tessitura franco-limosa, ciottoloso, permeabile, buona dotazione di sostanza organica.
FORMA DI ALLEVAMENTO
Pergola semplice trentina.

VENDEMMIA
Manuale, terza decade di settembre.
VINIFICAZIONE
Macerazione del pigiato per 15 giorni a temperatura controllata di 24-25°C in serbatoi di acciaio con ripetute follature. Svinatura e travaso in pregiate pièces di rovere provenienti dagli areali di Beaune e Saint-Romain.
AFFINAMENTO
8 mesi in barriques (sur lies), accompagnati da 6 mesi in bottiglia.

NOTE DEGUSTATIVE
Colore rosso tenue, che rimane all’imperituro brillante con un sottofondo indaco. Al naso sorgono i tre capisaldi: rosa, ciliegia e acciuga sotto sale. Il tannino delicato accompagna la beva, abbinato ad una elegante succosità.
ABBINAMENTI
Grazie alla sua forte versatilità, si sposa con le più svariate interpretazioni non solo della cucina tradizionale, ma anche quella d’avanguardia: agnello, pollo arrosto o carni in bagno agrumato ma anche spigole, branzini, ricciole e tutta la moltitudine dei piatti delle località di porto.