In offerta!

PETITE ARVINE VIGNE ROVETTAZ VALLÉE D’AOSTE DOC 2022 GROSJEAN

 22.00 50.00

Bouquet complesso di fiori bianchi con profumi Intensi, note floreali e sensazioni di agrumi, in particolare pompelmo rosa, al gusto ricco, complesso, molto sapido, buona struttura

COD: N/A Categorie: , ,

Descrizione

Il vitigno Petite Arvine è coltivato a 550 m s.l.m. nel vigneto Rovettaz, in forte pendenza con esposizione Sud, in un clima particolarmente asciutto e ventilato dove, per nostra scelta, vengono utilizzate solo tecniche agronomiche eco-compatibili.

Il vino che ne scaturisce ha colore paglierino brillante, con profumi intensi, note floreali e sensazioni di agrumi, in particolare pompelmo rosa; la buona sapidità e la struttura acida ben equilibrata gli consentono una lunga vita evolutiva.

Si abbina bene con antipasti, con carni bianche e con il pesce.

Il vino si presta bene ad un invecchiamento di 5/6 anni.

Vino certificato BIOLOGICO DAL 2015

IL VINO

Vendemmia:
Prima decade di ottobre

Vitigni:
Petite Arvine 100%

Vinificazione:
Pressatura a grappolo intero, flottazione del mosto e fermentazione con aggiunta di lieviti selezionati

Affinamento:
70%: 8 mesi in acciaio “sur lie”; 30%: 8 mesi in barrique di rovere francese “sur lie”. In entrambi i casi vengono effettuati due batonnage a settimana nei mesi di Novembre e Dicembre, 3 mesi in bottiglia

Imbottigliamento:
Luglio

Colore:
Giallo paglierino

Profumo:
Bouquet complesso di fiori bianchi con profumi Intensi, note floreali e sensazioni di agrumi, in particolare pompelmo rosa

Sapore:
Ricco, complesso, molto sapido, buona struttura

Bottiglie prodotte:
21.000

Temperatura di servizio:
6 – 8 °C

LA VIGNA

Zona di produzione:
Comune di Quart, Vigna Rovettaz

Superficie:
Ha 1,8

Allevamento:
Guyot a ciglioni e a ritocchino. Circa 7000 piante/ha

Esposizione:
Sud, Sud-ovest

Altitudine vigneti:
600/700 mt slm

Suolo:
Di origine glaciale, sciolto, con prevalenza di sabbia e una buona percentuale di scheletro

Operazioni colturali:
Lavorazione del terreno nel sottofila per 3 volte l’anno, erpicatura e semina di sovescio nell’interfila a filari alterni. Apporto di letame bovino ogni 5/6 anni. Gestione delle malattie crittogamiche secondo metodologia dell’agricoltura biologica, utilizzando esclusivamente rame e zolfo

Anno di impianto:
Dal 1985 al 2020

Informazioni aggiuntive

Formato

0,75 L, 1,5 L MAGNUM